Davide Speranza

image

Biografia

Artista blues dallo stile unico e personale, suona armonica diatonica e cromatica. Classe 1983, cresce in una famiglia di musicisti e a otto anni inizia a studiare musica applicandosi autonomamente sullo strumento.
Affianca alla scoperta giornaliera dell'armonica lo studio di tromba, piano, chitarra, percussioni.
Alle scuole superiori entra a pieno nel movimento punk rock anni '90 suonando in varie band e aprendo i concerti di Punkreas, Africa Unite, Modena City Ramblers, Derozer, Roy Paci & Aretuska. A sedici anni il primo tour europeo sui palchi dei festival rock in apertura a band headliner quali Saxon, Guano Apes, Bad Religion, Social Distortion.
A diciotto anni forma la sua prima blues band "The Rain Dogs" e inizia a studiare jazz.
Frequenta da privatista i corsi di armonia e composizione del maestro Gianfranco Stoppa, insegnante del conservatorio di Milano e Novara.
In seguito formerà la rhythm'n'blues band Green Onions Band ed entrerà a far parte dei Baton Rouge, quartetto di blues acustico con il quale incide il disco "Hobo rambling".
Nel 2006 esce il suo primo disco "Ready to live" apprezzato da pubblico e critica, recensito sul Blues Magazine, Jam, L'isola che non c'era e trasmesso su Lifegate Radio, Rock FM, Rai Radio 2, Radio Capital (nel programma in prima serata Area Protetta condotto da Sergio Mancinelli).
Nel 2008 conosce l'artista sardo Francesco Piu con il quale inizia un lungo percorso artistico e professionale tra concerti in Italia, estero e la realizzazione di dischi notevoli dove si ricorda l'opera Mamootones prodotto da Eric Bibb.
Forma il quartetto On The Road Quartet e nel 2014 esce il disco N.O. Dreaming dove partecipano come ospiti gli artisti blues Daniele Tenca, Veronica Sbergia e i grandi turnisti Eggy Vezzano (chitarrista di Nina Zilli, Francesco Renga, Emma Marrone, Giuliano Palma), Francesco Di Lenge (batterista di Baglioni), Beppe Caruso (trombonista di Zucchero).
Nel 2018 dopo l'uscita dell'EP Voodoo Al scioglie la band ed entra nei Groovy Brotherhood, band capitanata da Francesco Piu.
Nell'organico sono presenti il batterista Silvio Centamore (storico batterista di Davide Van De Sfroos, Enrico Ruggeri, Tonino Carotone) e il chitarrista slide Roberto Luti (lead guitar del supergruppo Playing For Change dove hanno suonato come special guest Keith Richards, Bono Vox, Ringo Starr, Manu Chao).
Diventa endorser e dimostratore ufficiale del prestigioso marchio di armoniche Hohner. Inizia fare showcase e masterclass nei principali negozi di strumenti musicali italiani, scuole di musica, accademie (Pistoia Blues Clinics 2019).
Collabora con il maestro Fabio Buonarrota (trombettista di Mario Biondi e Fabrizio Consoli).
Lo scrittore Andrea Caselli parla di Davide Speranza alla pagina 308 dell'Enciclopedia del Blues edito da Hoepli.
Inizia a suonare con il cantautore Francesco Garolfi con il quale incide l'EP Woke Up This Morning (2021).
Nel 2021 forma The Leadbellys insieme ad Angelo Leadbelly Rossi, Veronica Sbergia, Max De Bernardi. Incidono il singolo "It's a matter of time" patrocinato da Festa Della Musica e dal Ministero Della Cultura.
Registra in Francia il disco "Live in France" con Francesco Piu & The Groovy Brotherhood.
Consolida un fortunato sodalizio artistico con il pianista jazz Francesco Musazzi (compositore delle musiche teatrali di Ale & Franz e Fontana) e con il giovane producer GT HNGR dove affianca l'armonica a musica elettronica, techno e trap.
Nel 2022 The Leadbellys suonano al concerto in streaming mondiale del NAMM, la più importante fiera di strumenti musicali e brand.
Unica band italiana a partecipare.
In una carriera lunga più di 20 anni Davide ha collaborato e aperto concerti ad artisti blues importanti sia a livello nazionale che internazionale.
Sempre apprezzato per il suo stile, talento, presenza sul palco, ha aperto concerti di Fabio Treves (padre del blues italiano che ha suonato con Frank Zappa, Willy De Ville, Eugenio Finardi, Elio E Le Storie Tese, Pooh), Roberto Ciotti (chitarrista romano che ha aperto il concerto di Bob Marley a Milano, compositore della colonna sonora Marracash Express di Gabriele Salvatores), Aida Cooper (voce solista e corista di Loredana Bertè, Mia Martini, Mina, Zucchero), Rudy Rotta (chitarrista veronese di fama mondiale, ha suonato con Brian Augher e BB King), Nick Beccattini, Paolo Bonfanti, Maurizio Pugno, Mauro Ferrarese, Angelo Leadbelly Rossi, Max De Bernardi, Gennaro Porcelli (chitarrista di Edoardo Bennato), Osvaldo Di Dio (chitarrista di Eros Ramazzotti), Super Downhome, Cyborgs, Limido Bros, Little Paul Venturi, Fabio Marza Band, Betta Maulo, Marco Pandolfi, Max Lugli (armonicista di Ligabue), Dany Franchi, Black Cat Bone Blues Band, Charlie Musselwhite (armonicista di Eric Clapton, Blues Brothers, Ben Harper, Tom Waits), Sugar Blue (leggendario armonicista dei Rolling Stones, suo il riff e il solo di Miss You), John Popper ( leader dei Blues Traveler), Billy Branch, Moreland and Arbuckle, Royal Southern Brotherhood, Mike Zito, Trombone Shorty, Popa Chubby, Super Chicken, Keb Mo, Ana Popovic, Sarah Lee Guthrie (figlia di Arlo Guthrie, cantautore che ha suonato sul palco di Woodstock nel 1969), Kasey Lansdale (figlia del famoso scrittore texano Joe Lansdale), Grayson Capps (cantautore e coautore della colonna sonora del film "Una canzone d'amore per Bobby Long", attori principali John Travolta e Scarlett Johansson), Andy J Forest, Rick Estrin, James Taylor Quartet, Kyla Brox, Randolph Matthews, Fiona Boyes, Bluestouch, On Off Band, Uncle Bard and Dirty Bastards, Adriano Viterbini (chitarrista/cantante dei Bud Spencer Blues Explosion).

...
...
...